Archivio articoli

Polizze Linked, per la Cassazione sono prodotti di investimento.

Le polizze Unit Linked costituiscono investimenti finanziari e non polizze vita.

La Suprema Corte di Cassazione, con la recentissima ordinanza 10333/2018, stabilisce che le polizze vita sono da considerarsi tali solo se garantiscono la restituzione del capitale “investito”, altrimenti sono contratti di investimento ordinari. Gli Ermellini confermano una pronuncia della Corte d’Appello di Milano, che aveva ad oggetto contratti assicurativi Ramo III sottoscritti da due persone fisiche attraverso una società fiduciaria. Secondo la Cassazione, se viene a mancare la garanzia della conservazione del capitale alla scadenza, il prodotto oggetto dell’intermediazione deve essere considerato un vero e proprio investimento finanziario da parte degli assicurati e non una polizza assicurativa sulla vita. Il “rischio”, insomma, deve ricadere sulla compagnia; se invece ricade sull’assicurato non si può più considerare un contratto assicurativo, ma un investimento finanziario.

Leggi l’ordinanza: Corte di Cassazione, ordinanza 10333-2018

Potrebbe interessarti anche

Usurarietà del tasso di mora? Il mutuo diventa gratuito.

Se il tasso di mora è usurario, non è dovuto alcun interesse sul mutuo: la portata dirompente dell’ordinanza Cass. Civ. Sez. VI 4/10/2017 n. 23192. Con la recente ordinanza la Corte di Cassazione ha sostanzialmente affermato che se l’interesse moratorio previsto in un contratto bancario è usurario (nella specie trattavasi di un contratto di mutuo) […]

COMPRAVENDITA DI DIAMANTI TRAMITE SPORTELLI BANCARI

La Consob richiama l’attenzione del pubblico e degli intermediari sui potenziali rischi per gli acquirenti. La Commissione Nazionale per la Società e la Borsa (CONSOB) ha diramato una nota ufficiale in data 31.01.2017 sul proprio sito istituzionale (http://www.consob.it/web/area-pubblica/dettaglio-news/-/asset_publisher/qjVSo44Lk1fI/content/compravendita-di-diamanti/10194) con la quale, preso atto delle segnalazioni di associazioni di consumatori in ordine a proposte commerciali di […]

anatocismo bancario

Interessi moratori superiori al saggio di soglia usura: conversione del mutuo da oneroso a gratuito.

La Corte d’Appello di Bari con sentenza n.125 del 23/01/2020 è nuovamente intervenuta sulla controversa tematica degli effetti ricadenti sulla disciplina di un finanziamento in caso di usurarietà del tasso di mora ivi pattuito, ribadendo il consolidato principio secondo cui è illegittimo “Il rilevato superamento del tasso soglia con riferimento a qualsiasi tipologie di interesse “ […]