Archivio articoli

Per il Tribunale del Lavoro i docenti specializzati all’estero hanno diritto ad essere reclutati dalla prima fascia delle GPS.

Prima vittoria di merito a livello nazionale.

Il Tribunale del Lavoro di Genova ha disposto, a seguito del ricorso individuale degli Avvocati Daniela Maria Carrella, Liberato Mazzola e Gaia Maria Carrella dello studio associato MC LEGAL MAZZOLA CARRELLA & ASSOCIATI, il diritto all’assunzione del docente abilitato all’estero inserito con riserva nella Prima Fascia delle GPS per il sostegno.

Finalmente, con tale pronuncia di merito, si segna il primo importantissimo passo positivo per il riconoscimento del pieno diritto dei docenti abilitati all’estero alla contrattualizzazione da I fascia Gps nelle more dell’equiparazione della specializzazione conseguita all’estero, in disapplicazione della previsione dell’ordinanza ministeriale 112/2022.

La sentenza, letta in dispositivo all’esito dell’udienza del 27.10.2022, obbliga il Ministero e l’USR a riconoscere la necessità di procedere con il reclutamento della ricorrente che – nel caso di specie – aveva conseguito la specializzazione per il sostegno presso la Wisdom University di Tirana, in Albania.

In particolare, con la sentenza del Tribunale di Genova, il Giudice del Lavoro ha stabilito “il diritto della ricorrente a stipulare contratti a tempo determinato ovvero ad ottenere nomine dalla GPS prima fascia, posti di sostegno, finalizzate all’immissione in ruolo, in base alla posizione occupata nella GPS per sostegno e nelle rispettive graduatorie di seconda Fascia d’Istituto della provincia di Genova, valide per gli anni scolastici 2022-23 e 2023-24”.

Si tratta di una pronuncia importantissima per gli abilitati all’estero, che potrà essere fatta valere per i successivi ricorsi.

Nell’attesa di leggere le motivazioni, si può infatti già osservare che il Tribunale del Lavoro ha ritenuto il diritto alla nomina del docente specializzato all’estero e già incluso in Gps I fascia, anche con la finalità dell’immissione in ruolo.

Un’altra importante vittoria dello Studio Legale MC LEGAL Mazzola Carrella & Associati degli Avvocati Daniela Maria Carrella, Liberato Mazzola e Gaia Maria Carrella, da anni punto di riferimento, tra i numerosi settori del diritto trattati dai dipartimenti di specializzazione dello studio associato, per le questioni attinenti la normativa e la giurisprudenza giuslavorista e scolastica.

Leggi qui il provvedimento:

Potrebbe interessarti anche

Decreto rilancio, le misure per le imprese contro l’emergenza coronavirus

Il Decreto rilancio è un maxi pacchetto di misure straordinarie per un valore di 55 miliardi di euro con interventi a sostegno dell’economia italiana gravemente danneggiata dall’emergenza coronavirus. il Decreto rilancio contiene anche alcune misure di aiuti per le imprese. In particolare sono previsti: Taglio della rata Irap di giugno 2020 per le imprese al di sotto dei 250 […]

Liquidazione coatta amministrativa delle Banche Venete (D.l. 99/17): l’ammissione al passivo dei crediti dei risparmiatori con riserva è configurabile nei medesimi limiti temporali operanti nella formazione dello stato passivo del fallimento.

La Prima Sezione civile della Suprema Corte di Cassazione, intervenendo sulla complessa ed attuale tematica della liquidazione coatta amministrativa delle Banche Venete di cui al d.l. n. 99 del 2017, convertito con modifiche dalla l. n. 212 del 2017, ha affermato che, per effetto del rinvio operato dall’art. 2 dell’evocato d.l. alle norme del TUB, […]

anatocismo bancario

Interessi moratori superiori al saggio di soglia usura: conversione del mutuo da oneroso a gratuito.

La Corte d’Appello di Bari con sentenza n.125 del 23/01/2020 è nuovamente intervenuta sulla controversa tematica degli effetti ricadenti sulla disciplina di un finanziamento in caso di usurarietà del tasso di mora ivi pattuito, ribadendo il consolidato principio secondo cui è illegittimo “Il rilevato superamento del tasso soglia con riferimento a qualsiasi tipologie di interesse “ […]